Si ringraziano i colleghi psichiatri ed i medici di medicina generale che sabato 19 hanno partecipato alla prima presentazione del corso sui sintomi somatici e la depressione.

Durante l’evento sono stati affrontati i complessi temi della somatizzazione, della conversione, del disturbo algico e della depressione mascherata; sono stati descritti casi clinici ed affrontate nel dettaglio le difficoltà nell’impostare una relazione terapeutica con questa tipologia di pazienti.

I temi trattati comprendevano elementi di diagnosi, diagnosi differenziale, neurofarmacologia clinica, psicoterapia, comunicazione negoziale, riconoscimento e gestione del burn out. L’iniziativa sarà replicata il mese prossimo a Bra e in Maggio a Trapani con la partecipazione di specialisti e medici di medicina generale

Un particolare ringraziamento va al Dott Leo Mencarelli, primario psichiatra e responsabile del dipartimento di salute mentale ASUR Marche per la sua relazione sull’impostazione della relazione con il paziente affetto da disturbi somatici.

Il libro pubblicato sul problema clinico dei sintomi somatici e della depressione è stato presentato in occasione del corso di formazione.Mario Di Fiorino, Jacopo G. Massei, Bruno Pacciardi “Sintomi Somatici e Depressione” 2010, formato tascabile 116 pagine, € 11

Dall’introduzione del testo:

I sintomi medici non spiegati da una fisiopatologia organica nota (Unexplained Medical Symptoms o UMS) rappresentano una delle sfide più complesse per il medico di medicina generale e per lo psichiatra. Lo scopo di questo lavoro è quello di fornire gli strumenti per individuare, inquadrare dal punto di vista diagnostico e trattare i quadri sindromici caratterizzati da sintomi fisici privi di base organica.Sapere riconoscere i disturbi somatoformi più comuni, non limitarsi all’osservazione del sintomo,ma esplorare il disturbo in tutta la sua complessità e nel suo sviluppo temporale, rappresenta l’unica risposta possibile alla sfida posta dagli Unexplained Medical Symptoms nella pratica medica e psichiatrica.
You can order the books printed by “Psichiatria e Territorio” publisher , writing to <psichiatriaeterritorio@virgilio.it>. Puoi ordinare i libri pubblicati da “Psichiatria e Territorio” scrivendo a <psichiatriaeterritorio@virgilio.it>

Con piacere anticipo i risultati di un lavoro di recente pubblicazione in cui sono stati valutati i disturbi di personalità in un campione di pazienti con disordini della condotta alimentare (sia anoressia che bulimia), in un gruppo di pazienti con disturbo bipolare ed in un gruppo di controllo privo di significativi disturbi psichiatrici.

La relazione tra i disturbi psichici classificati in Asse I (disturbi psichiatrici “maggiori”) e quelli classificati in Asse II (disturbi di personalità e ritardo mentale) secondo il manuale diagnostico e statistico delle malattie mentali (DSM-IV) rappresenta una delle aree nosografiche più controverse in psichiatria. Il disturbo bipolare (BIP) ed i disturbi della condotta alimentare (DCA) sono tra i disturbi di Asse I più studiati nei lavori sulla comorbidità tra disturbi psichiatrici “maggiori” ed i disturbi di personalità (DP).Questo lavoro ha valutato i rapporti tra DCA, BIP e DP avvalendosi delle Interviste Cliniche Strutturate sviluppate per la diagnosi multiassiale secondo il DSM-IV (SCID-I, SCID-II). Leggi il seguito »