Anoressia nervosa, disturbi mestruali ed osteoporosi

L’anoressia nervosa è un disturbo mentale le cui caratteristiche nucleari sono rappresentate dalla deliberata perdita di peso, dal disturbo dell’immagine corporea e dalla paura patologica di aumentare di peso.
L’ Amenorrea secondaria (assenza di almeno 3 cicli mestruali consecutivi o presenza di cicli mestruali solo successivamente alla somministrazione di terapia ormonale) è uno dei criteri per la diagnosi di Anoressia Nervosa secondo il manuale diagnostico e statistico delle malattie mentali (DSM-IV), ma l’amenorrea è anche la chiave fondamentale per comprendere alcune delle possibili complicanze mediche dell’Anoressia.
Le conseguenze a lungo termine dell’Anoressia Nervosa comprendono disfunzioni endocrine che portano a bassi livelli di gonadotropine e di estrogeni, ad amenorrea secondaria, e successivamente a perdita ossea e/o ad osteoporosi.
Il riassorbimento osseo, correlato con l’esposizione a bassi livelli di estrogeni, comporta a lungo termine un aumento del rischio di fratture così come può avvenire nel tardo periodo post-menopausale e giovani donne con anoressia nervosa possono sviluppare un rischio di frattura paragonabile a quelle di donne in postmenopausa di età molto avanzata.
L’osteoporosi è ampiamente accettata come una “malattia femminile” che si verifica soprattutto in donne in postmenopausa, ma il fatto che questa malattia possa colpire giovani donne in premenopausa affette da disfunzioni del ciclo mestruale è molto meno noto.
Secondo gli studi più recenti tra le donne in post-menopausa di età compresa tra 50 anni o più l’osteoporosi comportava un rischio di frattura aumentato di circa 4 volte rispetto a quello di donne con densità minerale ossea normale e l’osteopenia comportava un rischio di fratture aumentato di 1,8 volte.
La densità ossea viene solitamente valutata nelle donne in post-menopausa oltre i 65 anni di età, mentre non viene abitualmente studiata nelle donne sotto i 50 anni di età anche se affette da anoressia nervosa complicata da un lungo periodo di amenorrea.
Ciò è particolarmente significativo perché l’osteoporosi nelle pazienti AN è una condizione pericolosa per la salute quanto prevedibile, misurabile, e potenzialmente reversibile.

Bibliografia:

DSM-IV. American Psychiatric Association. (1994). Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders (4th ed.). Washington, DC.)

Lawson EA, Klibanski A. Endocrine abnormalities in anorexia nervosa. Nat Clin Pract Endocrinol Metab. 2008 Jul;4(7):407-14. Epub 2008 Jun 10 ,

Mehler PS, Cleary BS, Gaudiani JL. Osteoporosis in anorexia nervosa. Eat Disord. 2011 Mar;19(2):194-202 ;

Salisbury JJ, Mitchell JE. Bone mineral density and anorexia nervosa in women. Am J Psychiatry. 1991 Jun;148(6):768-74.]

Kanis JA. Assessment of fracture risk and its application to screening for postmenopausal osteoporosis: synopsis of a WHO report. WHO Study Group. Osteoporos Int. 1994 Nov;4(6):368-81)

Wolfert A, Mehler PS. Osteoporosis: prevention and treatment in anorexia nervosa. Eat Weight Disord. 2002 Jun;7(2):72-81. ; Misra M, Klibanski A. Evaluation and treatment of low bone density in anorexia nervosa. Nutr Clin Care. 2002 Nov-Dec;5(6):298-308.

McGee C. Secondary amenorrhea leading to osteoporosis: incidence and prevention. Nurse Pract. 1997 May;22(5):38, 41-5, 48 ;

Legroux-Gérot I, Vignau J, D’Herbomez M, Collier F, Marchandise X, Duquesnoy B, Cortet B. Evaluation of bone loss and its mechanisms in anorexia nervosa.Calcif Tissue Int. 2007 Sep;81(3):174-82. Epub 2007 Aug 1.)

Lascia un commento