Il nuovo incontro sul tema dei sintomi somatici e la depressione si è svolto a Verona il 14/04/2012. Il focus del convegno si è spostato dall’inquadramento clinico dei disturbi somatoformi e delle depressioni “mascherate” al le opzioni per il trattamento di queste complesse forme di patologia psichica. In questo senso i lavori hanno affrontato il tema degli inibitori della ricettazione di serotonina (SSRIs) ed il loro effetto sui sintomi somatici,  sulle forme depressive e sui disturbi d’ansia. Le peculiarità dell’effetto dei farmaci ad azione serotoninergica sui disturbi somatoformi rende necessario descrivere il meccanismo di funzionamento dei neurosteroidi, e le loro interazioni con alcuni SSRIs, per poterne comprendere il potenziale terapeutico. I disturbi somatoformi sono alcuni tra i disturbi psichici più frustranti da trattare per i clinici e che si traducono in scarsa soddisfazione per i trattamenti da parte dei pazienti, tuttavia iniziamo a disporre delle conoscenze necessarie per poter riconoscere e trattare efficacemente queste malattie.

La professoressa C. Martini introduce il tema del ruolo dei neurosteroidi

Il professor Di Fiorino introduce il corso, presenta i relatori ed affronta il tema dei sintomi medici non spiegati da base organica (Unexplained Medical Symptoms)

Il Dott. Massei espone i delicati temi della ipocondria e della patofobia