Attualmente è in corso di stampa la nostra guida pratica per conoscere ed approfondire gli aspetti del disturbo ossessivo compulsivo.
il disturbo ossessivo compulsivo (DOC) è una malattia del pensiero e del comportamento caratterizzata dalla presenza di ossessioni e compulsioni che arrivano ad interferire con la vita della persona.
Negli ultimi 30 anni l’impiego dei criteri operativi per la diagnosi ed il fiorire della ricerca epidemiologica in psichiatria ha mostrato quanto il disturbo sia frequente (colpisce dal 3 al 5% della popolazione mondiale) e come questo possa drammaticamente interferire con la vita di una persona.
Questo lavoro è rivolto a tutti coloro che vogliano approfondire le proprie conoscenze sul disturbo ossessivo compulsivo, senza necessariamente possedere delle nozioni tecniche di psichiatria, di psicologia o di medicina. In particolare questa lettura è stata pensata per trasferire delle informazioni pratiche a coloro che soffrono di questo disturbo ed aiutarli a sfuggire da questa trappola.
Con questo obiettivo si è cercato di mettere in evidenza gli aspetti di questa patologia che più frequentemente sfuggono all’osservazione medica prolungando le sofferenze di un numero sempre troppo elevato di pazienti e dei loro cari. Abbiamo quindi pensato di esporre i sintomi ed i quadri clinici del disturbo non soltanto nella loro classica espressione, ma anche nelle sue presentazioni meno comuni, attenuate, atipiche o sottosoglia.
Per quanto riguarda i trattamenti abbiamo esposto prima le tecniche di psicoterapia, poi i trattamenti con farmaci, fino ad arrivare alle più avanzate strategie di potenziamento.
Per ciascuna delle opzioni farmacologiche sono stati illustrati i possibili effetti collaterali e la loro gestione.
Insieme alla descrizione delle varie terapie psicologiche vengono proposti ed analizzati alcuni aspetti pratici riguardo al ruolo di amici e familiari. L’analisi di questi aspetti potrebbe essere di aiuto e facilitare il rapporto (terapeutico o meno) con chi soffre di questo disturbo.
Grazie ai disegni di Luciano Cavaliere abbiamo potuto illustrare come l’ossessività si possa manifestare nella vita di tutti i giorni e quali reazioni, a volte, questa possa provocare negli altri.
Ci auguriamo che i disegni e le immagini esposte in questo lavoro possano servire per comprendere e ricordare in maniera più agevole anche gli aspetti psicopatologici più complessi.
I casi clinici proposti da Andrea Di Fiorino permettono di apprezzare come nella pratica medica sia cambiato l’approccio terapeutico.
Ci auguriamo che l’opera possa fornire un’informazione completa e dettagliata sul disturbo e sulle terapie utilizzate per la sua cura.