Il testo della guida sulla diagnosi ed il trattamento della bulimia nervosa è da oggi gratuitamente disponibile online.

Per scaricarlo collegarsi alla pagina dedicata su questo sito e cliccare sul link apposito.

Ci auguriamo che questo libro possa essere utile ad operatori e pazienti che si trovano a confrontarsi con questo disturbo

 

Control trials show that fluoxetine is effective in Eating Disorders, particularly in bulimia nervosa. Despite the relative paucity of evidence other selective serotonine reuptake inhibitors (SSRIs) than fluoxetine are commonly used to treat bulimia nervosa in clinical practice. Sertraline is one of the SSRIs being used in Eating Disorders with binging and purging behaviors. Available evidence show promising data about the effect of sertraline on eating disorder’s psychopatology, but there seem to be contrasting data about sertraline’s effect on body weight: There is a case reports of 5 cases of sertraline use in Binging-Purging Type Anorexia (AN BP) (G. Frank, W. H. Kaye, M. D. Marcus 2001) and there’s an open controlled study on eleven cases of Restricter Type Anorexia (AN R) (Santonastaso P, Friederici S, Favaro A. 2001) where the authors suggest that sertraline may have particular effectiveness in terms of weight restoration. On the other and hand there are a few studies on the efficacy of Sertraline in eating disorder symptoms associated with weight loss in BN and in Binge Eating Disorder (BED) (Sloan et al 2004 ; Milano et al 2004, Carter et al, 2003; Leombruni et al 2006).

Leggi il seguito »

La Bulimia Nervosa, la Depressione ed i Disturbi d’Ansia sono patologie di crescente importanza nella comune pratica clinica degli specialisti e dei medici di base. Molto spesso tali disturbi si trovano in comorbidità negli stessi pazienti rendendo più difficile il trattamento ed incerta la prognosi. I pazienti ed i loro familiari si trovano confusi ed inermi di fronte a quadri psicopatologici complessi determinati dalla compresenza di più malattie nello stesso paziente.    Allo scopo di fare il punto sulle conoscenze disponibili sul tema della comorbidità tra i disturbi depressivi alcune forme ansiose e la bulimia nervosa abbiamo organizzato questo evento Leggi il seguito »

Un numero sempre crescente di persone “verifica” su internet le informazioni di carattere medico o psicologico che riceve, ma in pratica è estremamente difficile controllare l’attendibilità di tali informazioni. In ambito medico in generale (e psichico in particolare) i risultati della ricerca più avanzata sono scarsamente accessibili, contrastanti, oppure scaricabili in forma poco o per niente comprensibile.

Se una persona con un normale livello culturale digita le parole “Bulimia Nervosa” su un motore di ricerca il risultato sono circa 1.110.000 voci. La consultazione di queste voci non permette in alcun modo di separare le informazioni affidabili da quelle che non lo sono neanche lontanamente, con risultati da inutili a francamente pericolosi….

Se un medico specializzato e con buone conoscenze di inglese digita “bulimia nervosa” in uno dei motori di ricerca di letteratura medica scientifica più affidabili e diffusi, ottiene circa 4455 voci in maggioranza incomprensibili per chi non lavora specificamente in questo campo.

In questo Blog si tenta di mettere a disposizione di tutti una selezione di informazioni che abbiano una certa attendibilità e che siano, al contempo, comprensibili senza una preparazione specifica.