Il programma del corso in formato PDF:

corso-DOC-v2

Attualmente è in corso di stampa la nostra guida pratica per conoscere ed approfondire gli aspetti del disturbo ossessivo compulsivo.

per maggiori informazioni clicca sul link alla pagina dedicata:

Il Disturbo Ossessivo Compulsivo, Una Guida Pratica

Attualmente è in corso di stampa la nostra guida pratica per conoscere ed approfondire gli aspetti del disturbo ossessivo compulsivo.
il disturbo ossessivo compulsivo (DOC) è una malattia del pensiero e del comportamento caratterizzata dalla presenza di ossessioni e compulsioni che arrivano ad interferire con la vita della persona.
Negli ultimi 30 anni l’impiego dei criteri operativi per la diagnosi ed il fiorire della ricerca epidemiologica in psichiatria ha mostrato quanto il disturbo sia frequente (colpisce dal 3 al 5% della popolazione mondiale) e come questo possa drammaticamente interferire con la vita di una persona.
Questo lavoro è rivolto a tutti coloro che vogliano approfondire le proprie conoscenze sul disturbo ossessivo compulsivo, senza necessariamente possedere delle nozioni tecniche di psichiatria, di psicologia o di medicina. In particolare questa lettura è stata pensata per trasferire delle informazioni pratiche a coloro che soffrono di questo disturbo ed aiutarli a sfuggire da questa trappola. Leggi il seguito »

Commenti disabilitati su Il Disturbo Ossessivo Compulsivo, Una Guida Pratica

Il disturbo ossessivo compulsivo (DOC) è un disturbo psichico caratterizzato dalla presenza di ossessioni e compulsioni che colpisce dall’1 al 3% dei bambini e degli adulti nel mondo senza distinzioni di culturali o geografiche. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) il DOC sarebbe incluso tra le principali cause di disabilità nel mondo sviluppato collocandosi all’ottavo posto tra le principali cause di malattia nella popolazione adulta dei paesi sviluppati.
Attualmente le evidenze scientifiche disponibili sono ormai univoche nell’indicare l’efficacia dei farmaci attivi sul sistema serotoninergico nella terapia di tutte le forme di DOC, e quindi sia degli inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRIs), sia di alcuni antidepressivi triciclici (TCA) che, più recentemente, dei nuovi farmaci selettivi a doppia azione su serotonina e noradrenalina (SNRIs). La non infrequente presenza di casi resistenti alla monoterapia farmacologica con SSRIs ha tuttavia reso necessario lo studio e la messa a punto di varie strategie di potenziamento delle terapie farmacologiche che spaziano dalle combinazioni tra antidepressivi alle associazioni con farmaci antipsicotici atipici di ultima generazione.

Leggi il seguito »