Attualmente è in corso di stampa la nostra guida pratica per conoscere ed approfondire gli aspetti del disturbo ossessivo compulsivo.
il disturbo ossessivo compulsivo (DOC) è una malattia del pensiero e del comportamento caratterizzata dalla presenza di ossessioni e compulsioni che arrivano ad interferire con la vita della persona.
Negli ultimi 30 anni l’impiego dei criteri operativi per la diagnosi ed il fiorire della ricerca epidemiologica in psichiatria ha mostrato quanto il disturbo sia frequente (colpisce dal 3 al 5% della popolazione mondiale) e come questo possa drammaticamente interferire con la vita di una persona.
Questo lavoro è rivolto a tutti coloro che vogliano approfondire le proprie conoscenze sul disturbo ossessivo compulsivo, senza necessariamente possedere delle nozioni tecniche di psichiatria, di psicologia o di medicina. In particolare questa lettura è stata pensata per trasferire delle informazioni pratiche a coloro che soffrono di questo disturbo ed aiutarli a sfuggire da questa trappola. Leggi il seguito »

Commenti disabilitati su Il Disturbo Ossessivo Compulsivo, Una Guida Pratica

Il progetto sul trattamento del disturbo ossessivo compulsivo si avvia alla sua conclusione. I risultati comprenderanno un corso di formazione specialistico sulle modalità e le opzioni di trattamento di questo tipo di psicopatologia e la pubblicazione di una monografia divulgativa in italiano sul disturbo. Molto spesso abbiamo notato che l’informazione sul disturbo ossessivo compulsivo e le sue multiformi presentazioni cliniche è piuttosto carente. Esistono numerose trattazioni specialistiche, spesso non in lingua italiana, che utilizzano un linguaggio tecnico e poco accessibile al pubblico. Per ovviare a questo abbiamo cercato di raccogliere le informazioni sul riconoscimento e la gestione clinica di questa patologia psichica ed esporle nel modo più accessible alla maggior parte delle persone.
Ci auguriamo che una migliore comunicazione su questo tema contribuisca a migliorare sempre di più la qualità della vita dei pazienti, dei loro amici e familiari.just-right (illustrazione di L. Cavaliere, Uniartis)

Il disturbo ossessivo compulsivo (DOC) è una malattia del pensiero e del comportamento caratterizzata dalla presenza di ossessioni e compulsioni che arrivano ad interferire con la vita della persona.
I pensieri ossessivi (idee che persistono nella mente o che ricorrono in modo eccessivo) di per se rappresentano un’esperienza umana tutt’altro che inconsueta e non necessariamente una malattia.
A tutti può capitare di avere idee immagini, pensieri o impulsi che vengono in mente senza volerlo e che ricorrono per un certo tempo. L’esempio più tipico è quello in cui ritornelli musicali, slogan pubblicitari o immagini televisive ci accompagnano durante la giornata. Nello stesso modo fanno parte dell’esperienza umana quotidiana i comportamenti compulsivi, cioè tutte quelle azioni che per qualche motivo ci sentiamo spinti a ripetere o a mettere in atto con una certa ritualità. Ad esempio uno studente può vestirsi sempre nello stesso modo prima di un esame o di un compito importante per assicurarne il successo, temendo che un cambiamento dell’abbigliamento possa compromettere la sua performance, oppure alcuni sportivi ripercorrono i gesti e gli atti che hanno accompagnato la vittoria nel desiderio che si ripetano. A tutti è capitato di controllare se abbiamo chiuso la macchina o il gas prima di andare a letto.
La patologia psichica comincia quando le idee ossessive e/o le compulsioni si presentano in modo tale da disturbare il soggetto, procurargli disagio e determinare una sensibile interferenza con il suo funzionamento lavorativo e sociale.incertezza Leggi il seguito »

Il disturbo ossessivo compulsivo (DOC) è un disturbo psichico caratterizzato dalla presenza di ossessioni e compulsioni che colpisce dall’1 al 3% dei bambini e degli adulti nel mondo senza distinzioni di culturali o geografiche. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) il DOC sarebbe incluso tra le principali cause di disabilità nel mondo sviluppato collocandosi all’ottavo posto tra le principali cause di malattia nella popolazione adulta dei paesi sviluppati.
Attualmente le evidenze scientifiche disponibili sono ormai univoche nell’indicare l’efficacia dei farmaci attivi sul sistema serotoninergico nella terapia di tutte le forme di DOC, e quindi sia degli inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRIs), sia di alcuni antidepressivi triciclici (TCA) che, più recentemente, dei nuovi farmaci selettivi a doppia azione su serotonina e noradrenalina (SNRIs). La non infrequente presenza di casi resistenti alla monoterapia farmacologica con SSRIs ha tuttavia reso necessario lo studio e la messa a punto di varie strategie di potenziamento delle terapie farmacologiche che spaziano dalle combinazioni tra antidepressivi alle associazioni con farmaci antipsicotici atipici di ultima generazione.

Leggi il seguito »