Il trattamento psicoterapeutico dell’Anoressia Nervosa (Dr Alessio Mini)

La pratica psicologica basata sull’evidenza (Evidence-based practice in psychology, EBPP) è data dall’integrazione della migliore ricerca disponibile con l’esperienza clinica, tenuto conto delle caratteristiche, della cultura, e delle preferenze del paziente (American Psychological Association Presidential Task Force on Evidence-Based Practice, 2006).
È innegabile che gli studi randomizzati e controllati (RCT) rappresentino la modalità d’elezione per valutare l’efficacia di un trattamento, tuttavia non si può negare il problema della difficile esportabilità dei risultati degli studi RCT alla pratica clinica quotidiana. Per certi versi si può dire che, paradossalmente, più uno studio è “ben fatto” più è “inutile”, nel senso che il prezzo pagato per soddisfare i rigorosi standard scientifici (randomizzazione dei pazienti e dei terapeuti, rigida manualizzazione dell’intervento che contrasta fortemente con la reale psicoterapia sul campo che si esplica attraverso un processo idiografico e autocorrettivo e con il fatto che la maggior parte degli psicoterapeuti attui in realtà un approccio eclettico, durata prefissata della terapia, selezione dei pazienti affinché soddisfino i criteri per un singolo disturbo diagnostico, il fatto che la complessità della vita delle persone non possa trovare rappresentazione in una diagnosi tout court, ecc.) rende l’esperimento troppo lontano dalla realtà clinica, dove necessariamente vi sono condizioni molto diverse e non paragonabili a quelle “fittizie” del laboratorio (Seligman, 1995; Westen, Morrison e Thompson-Brenner, 2004).
Dato che il trattamento psicoterapeutico dell’AN utilizzato nella pratica clinica è estremamente eterogeneo abbiamo effettuato una rassegna della letteratura su questo argomento includendo esclusivamente studi randomizzati controllati per cercare di chiarire quali di questi approcci siano basati sull’evidenza
Gli studi esaminati in questa revisione sono estremamente eterogenei e differiscono notevolmente tra loro per quanto riguarda la durata e gravità della patologia, l’approccio impiegato, il numero di sedute proposto, la durata dei trattamenti e le misure di outcome utilizzate.
Per gli adolescenti con AN, la terapia familiare è il trattamento più ampiamente sottoposto a studi RCT; la completa assenza di confronti tra la psicoterapia familiare e controlli non attivi ci impedisce, tuttavia, di considerare come basata sull’evidenza questa forma di intervento (in contrasto con quanto sostenuto da parte della letteratura). I dati relativi alla psicoterapia degli adulti sono decisamente più eterogenei, ma consentono di sostenere l’efficacia della psicoterapia grazie alla presenza del  confronto con gruppi di controllo non attivi; nessun trattamento psicoterapeutico si dimostra superiore agli altri.

ulteriori informazioni o approfondimenti minialessio@katamail.com

Bigliografia essenziale:

American Psychological Association (2002).  Criteria for evaluating treatment guidelines. American Psychologist, 57, 1052–1059.

American Psychological Association Presidential Task Force on Evidence Based Practice (2006). Evidence-based practice in psychology. American Psychologist, 61, 271-285.

Berkman, N.D., Bulik, C.M., Brownley, K.A., Lohr, K.N., Sedway, J.A., Rooks, A., & Gartlehner, G. (2006). Management of eating disorders. Evidence Report/Technology Assessment No. 135. (Prepared by the RTI International-University of North Carolina Evidence-Based Practice Center under Contract No. 290-02-0016.) AHRQ Publication No. 06-E010. Rockville, MD: Agency for Healthcare Research and Quality.

Bulik, C.M., Berkman, N.D., Brownley, K.A., Sedway, J.A., & Lohr, K.N. (2007). Anorexia nervosa treatment: a systematic review of randomized controlled trials. International Journal of Eating Disorders, 40, 310-320.

Seligman, M.P.E. (1995). The effectiveness of psychotherapy. The Consumer Research Reports Study. American Psychologist, 50, 965-974.

Westen, D., Novotny, C.M., & Thompson-Brenner, H. (2004). Empirical status of empirically supported psychotherapies: Assumptions, findings, and reporting in controlled clinical trials. Psychological Bulletin, 130, 631–663.

Un commento

  1. Pingback: Neuro Farmacologia » Archivio blog » Il trattamento …

Lascia un commento