Antidepressivi ed aumento di peso, alcune conferme

Finalmente in un recentissimo articolo due sostanziali novità in un solo lavoro. In una revisione della letteratura sull’effetto degli antidepressivi sul peso corporeo uscita sul Journal of Clinical Psychiatry (Serretti e Mandelli , 2010) gli autori si pronunciano sul fatto che gli antidepressivi non siano tutti uguali e che non tutti i farmaci con azione antidepressiva sul sistema nervoso centrale facciano ingrassare. Come già anticipato in altri lavori commentati su questo blog http://www.neurofarmacologia.net/2010/02/25/antidepressivi-ed-aumento-di-peso/#more-902
riguardo a studi precedenti, questa revisione di 116 studi sull’argomento permette di trarre delle effettive conclusioni: Non soltanto non tutti i farmaci ad azione antidepressiva fanno ingrassare, ma addirittura nell’ambito della stessa classe farmacologica gli effetti sul peso possono essere diversi quando addirittura non opposti. Alcuni tra i farmaci più ingrassanti risultano essere i “vecchi” antidepressivi triciclici, ma se questo è vero per l’amitriptilina (confermato come il farmaco più stimolante l’aumento di peso tra i triciclici), non sembra esserlo invece per l’imipramina che pur appartiene alla stessa classe farmacologica. Analogamente la mirtazapina risultava un potente stimolante dell’aumento di peso, mentre veniva confermato un certo effetto anoressizzante di bupropione. Nell’ambito dei farmaci ad azione selettiva sulla ricaptazione della serotonina (SSRIs) i dati sono meno univoci, nel senso che si conferma l’esistenza di importanti differenze riguardo all’effetto di questi farmaci sul peso corporeo. In questa classe troviamo infatti farmaci ad azione inequivocabilmente (almeno nel breve periodo) anoressizzante come la fluoxetina, assieme a farmaci neutri sul peso come il citalopram e probabilmente la sertralina (anche se i dati al riguardo non possono ancora dirsi definitivi), assieme a farmaci che hanno inequivocabilmente  dimostrato di poter indurre incremento ponderale come la paroxetina. Dopo queste prime conferme ci auguriamo che un numero di studi sempre maggiore contribuisca a sfatare il luogo comune dei farmaci tutti uguali che producono solo obesi.
Bibliografia essenziale:
Antidepressants and body weight: a comprehensive review and meta-analysis. Serretti A, Mandelli L.J Clin Psychiatry. 2010 Oct;71(10):1259-72
Early prediction of changes in weight during six weeks of treatment with antidepressants. Himmerich H, Schuld A, Haack M, Kaufmann C, Pollmächer T. J Psychiatr Res. 2004 Sep-Oct;38(5):485-9.
Pharmacological and combined interventions for the acute depressive episode: focus on efficacy and tolerability. Brunoni AR, Fraguas R, Fregni F. Ther Clin Risk Manag. 2009;5:897-910
Psychiatric medication-induced obesity: a review. Schwartz TL, Nihalani N, Jindal S, Virk S, Jones N. Obes Rev. 2004 May;5(2):115-21.

Lascia un commento