Agitazione psicomotoria, dalla ricerca alle nuove opportunità per il trattamento

Dai colleghi dell’Hospital Clinic di Barcellona è stato messo a punto un protocollo che permetterà  di migliorare l’assistenza ai pazienti e di ottimizzare al ricerca nel campo dei fenomeni di agitazione psicomotoria. Questo tipo di innovazioni rispondono ad una esigenza di grandissima attualità  che è quella di approfondire la ricerca …

Trattamento Farmacologico dell’Agitazione Psicomotoria, il Seminario

La nuova edizione del libro “Il Trattamento Farmacologico dell’Agitazione Psicomotoria” viene presentato presso l’università di Pisa. Nel corso dell’evento saranno illustrati i futuri sviluppi del progetto e le relative implicazioni. A partire dal 28 ottobre 2015 è possibile il download delle diapositive utilizzate nel corso del seminario: download: Presentazione Pacciardi …

Agitazione psicomotoria e special populations

Nel contesto del Master presso il dipartimento di psichiatria è stato affrontato l’argomento dell’agitazione psicomotoria. In particolare sono stati descritti gli aspetti del triage, i meccanismi causali e la sicurezza dei trattamenti. Sono state inoltre le caratteristiche peculiari dell’agitazione psicomotoria in alcune tipologie di pazienti che sono particolarmente a rischio …

I disturbi del sonno ed il problema del delirium nell’anziano, il corso a Lucca

Una delle tematiche più complesse per il medico di medicina generale riguarda il trattamento di alcune popolazioni di pazienti particolarmente esposte a disturbi ed al contempo vulnerabili nei confronti degli effetti indesiderati dei trattamenti. Il paziente anziano con problemi di insonnia, di agitazione o in stato confusionale rappresenta una “special …

L’utilizzo clinico degli antipsicotici atipici oltre le indicazioni, un aggiornamento

Nel corso degli ultimi anni si è resa disponibile una grande quantità di dati sui rischi ed i benefici dell’utilizzo fuori indicazione (off label) dei farmaci antipsicotici atipici. Questa mole di dati sembra ormai delineare chiaramente le differenze nei possibili benefici di questi farmaci e l’estrema variabilità dei loro profili di …

Antipsicotici atipici: efficacia e sicurezza nel disturbo bipolare

Gli stabilizzatori dell’umore, il litio, e gli antipsicotici di prima generazione sono stati il cardine della terapia per i pazienti con disturbo bipolare fino dal 1970. Le più importanti linee guida per la terapia ancora li raccomandano come trattamento di prima linea sia per la fase maniacale del disturbo bipolare …

Da neurolettici ad antidepressivi, le nuove indicazioni degli antipsicotici

L’utilizzo di farmaci antipsicotici nel trattamento delle varie forme di disturbo bipolare non è certo una novità. Le forme più gravi di eccitamento maniacale venivano trattate con antipsicotici di prima generazione fin dagli anni ’70. La storia dei farmaci antipsicotici tuttavia comincia con le molecole di prima generazione (antipsicotici tipici …

Efficacia e tollerabilità degli antipsicotici, dalla terapia al benessere

Fin dal suo avvento nei primi anni 50 i farmaci antipsicotici erano stati sviluppati con lo scopo di controllare i sintomi della schizofrenia. Nel corso del tempo l’impiego di tali farmaci si è esteso comprendendo il trattamento dei sintomi del disturbo bipolare e di altre patologie psichiche migliorandone in molti …

genetica e psicosi

I recenti studi neuronali e le tecniche di visualizzazione del cervello in vivo (brain imaging) dimostrano la presenza di alcune alterazioni dei processi cognitivi e dell’elaborazione delle informazioni soprattutto a livello della corteccia prefrontale in pazienti affetti da schizofrenia. Alcune di queste alterazioni si verificano anche in soggetti sani che …